Dario Samuele Leone

Dario Samuele Leone 2017-03-22T18:57:27+00:00

Project Description

1459413441.4612_fotografiaDelDirector

FORMAZIONE

2005 Università degli Studi di Bologna, Dipartimento di Lettere e Filosofia, D.A.M.S Cinema (vecchio ordinamento), Laurea 110 e lode
2005 Scuola Nazionale di Cinematografia – Centro Sperimentale di Cinematografia – Corso Propedeutico di Regia

 

ESPERIENZE LAVORATIVE

2010/2016 Docente del corso “Tecniche filmiche”, presso Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo
2010/2016 Docente del corso “Editing techniques”, Lezioni di linguaggio audiovisivo e di ripresa video, presso Master in Enogastronomia e Mangement dell’ospitalità – Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo
2000/2007 Consorzio Servizi Televisivi R.A.I. – Regista; Operatore video; Assistente operatore video
2007/2016 Università degli Studi di Scienze Gastronomiche – Responsabile Ufficio Cinema

 

CINEMA

PRODUZIONE

2015 Quello che non si vede Ouvert
2013 Dreaming Apecar Redibis Film, Regione Piemonte
2010 Adina e Dumitra Premio Solinas
2006 Come in un film Istituto Luce, Centro Sperimentale di Cinematografia
2004 Lacrima Inchiostro – macchie di Cesare Pavese Regione Piemonte, Torino Film Commission

 

PREMI E RICONOSCIMENTI

Finalista nella Cinquina dei Globi d’Oro 2016 con il cortometraggio “Quello che non si vede”
Finalista nella Cinquina dei Nastri d’Argento 2014 con il cortometraggio “Dreaming Apecar”
Vincitore Premio Solinas – Talenti in Corto 2010, con la sceneggiatura dal titolo: “Adina e Dumitra”
Vincitore di 47 premi in Italia e nel mondo con il cortometraggio “Dreaming Apecar”
Vincitore di 10 premi in Italia e nel mondo con il cortometraggio “Adina e Dumitra”
Vincitore di 3 premi con il cortometraggio “Come in un film”
Vincitore di 5 premi in Italia e nel mondo con il documentario “Lacrima inchiostro – macchie di Cesare Pavese”

 

ALTRO

Pubblicazione del saggio  “Un certo sguardo – elementi di ricerca sul campo: il caso della Baìo di Sampeyre” a cura di Piercarlo Grimaldi. Slow Food Editore. 2012